Termine di ricerca

Descrizione prodotto
monitoraggio lubrificanti

La durata di esercizio del lubrificante utilizzato è il fattore determinante per la durata del cuscinetto. A seconda dell’applicazione, è possibile utilizzare un sensore di grasso o olio per il monitoraggio. Il lubrificante può essere integrato o sostituito in modo tempestivo prima che si verifichi un danno.

Varianti di prodotto
Monitoraggio lubrificanti: Wear Debris Check

Wear Debris Check

I contatori di particelle di questo tipo costruttivo vengono utilizzati per determinare, in base alle particelle presenti nell’olio, l’usura precoce di riduttori industriali sottoposti a carichi elevati. Le particelle asportate che possono indicare un guasto, sono già visibili mesi prima nell’olio. Monitorando le particelle nel lubrificante, si individuano i danni in una fase precoce. In questo modo si evitano danni e conseguenti tempi di guasto. A questo scopo il contatore di particelle viene installato nel flusso a portata parziale della lubrificazione a ricircolazione, a monte del filtro o in un circuito separato.

Le applicazioni tipiche di Wear Debris Check FAG includono riduttori per impianti di estrazione di materie prime, riduttori epicicloidali in turbine eoliche o azionamenti navali.

Le caratteristiche del contatore di particelle sono:
  • monitoraggio del numero di particelle nell’olio
  • differenziazione delle particelle in metalli ferrosi e non ferrosi
  • classificazione delle particelle in base alla loro dimensione
  • integrazione in un sistema di monitoraggio online per il collegamento dei dati relativi a particelle e vibrazioni

Se i prodotti per il monitoraggio dell’olio e delle vibrazioni sono combinati, i danni ai riduttori lubrificati a ricircolazione d’olio possono essere rilevati in una fase precoce e ne può essere determinato il luogo di origine. In questo modo si possono evitare interruzioni della produzione e relativi danni.

Monitoraggio lubrificanti: GreaseCheck

GreaseCheck

Il sensore di grasso ha un diametro di 5 mm ed è inserito in un foro del supporto il più vicino possibile al cuscinetto volvente. Il sensore è nel lubrificante. Con questo sensore di grasso il contenuto d’acqua, la torbidità, l’usura termica e meccanica e la temperatura del grasso vengono misurati direttamente nel supporto. Queste informazioni vengono trasmesse via cavo all’unità di valutazione. L’unità di valutazione genera un segnale analogico che informa l’utente sullo stato del grasso in modo rapido e semplice.

In precedenza, i cuscinetti venivano ingrassati a intervalli regolari. Venivano calcolati intervalli di lubrificazione e quantità di grasso. Utilizzando il sensore di grasso è ora possibile una rilubrificazione in base alla necessità.

Il sensore di grasso consente:
  • lubrificazione in base alle necessità
  • riduzione della spesa per il lubrificante
  • prevenzione da fermi imprevisti degli impianti
  • riduzione dei costi di manutenzione e assistenza
  • minori costi dell’impianto.
Condividi sito

Schaeffler utilizza i cookie per garantirvi una navigazione ottimale. Continuando a navigare su questo sito Web accettate automaticamente l’utilizzo dei cookie. Ulteriori Informazioni

Accetta