ASSISTENZA
 
Il prototipo del sistema di monitoraggio delle condizioni dispone di sei canali di misura. Nel CMS è possibile integrare sensori e sistemi di Schaeffler nonché sensori piezoelettrici di vibrazione, forza e pressione di altri produttori.

Il prototipo del sistema di monitoraggio delle condizioni dispone di sei canali di misura. Nel CMS è possibile integrare sensori e sistemi di Schaeffler nonché sensori piezoelettrici di vibrazione, forza e pressione di altri produttori.

 
CONTATTO

Daniela Zucchetti
Communications&Marketing Manager

Schaeffler Italia
Momo, Novara

Tel.  +39  321 929-402
Daniela Zucchetti

ULTERIORI INFORMAZIONI

Seguiteci su Twitter @schaefflergroup e non perdetevi i nostri ultimi aggiornamenti.

2017-09-14 | MOMO

Schaeffler alla EMO 2017

Analisi e previsioni delle condizioni dei componenti di macchine utensili


Con un nuovo sistema di condition monitoring (CMS) multicanale specificamente dedicato alle macchine utensili, Schaeffler persegue due obiettivi: Innanzitutto, il monitoraggio e le previsioni delle condizioni di vari componenti chiave nelle macchine utensili mediante un singolo CMS e, in secondo luogo, l'integrazione flessibile di sensori di diversi produttori nel CMS.

I sistemi di condition monitoring per macchine utensili devono soddisfare requisiti complessi in relazione allo spazio disponibile e al numero dei componenti da monitorare. Sono sottosistemi importanti non soltanto gli assi, gli azionamenti e i mandrini, ma anche apparecchiature ausiliarie come i motori idraulici , che possono anche causare l'avaria totale di una macchina utensile. Inoltre i produttori di sottosistemi e fornitori di apparecchiature ausiliarie integrano nelle macchine i propri sistemi di misura. Un CMS per macchine utensili deve dunque essere in grado di operare con sensori di diversi produttori.

Prototipo di un CMS multicanale per macchine utensili
In occasione dell'EMO 2017 di Hannover, Schaeffler presenterà un prototipo funzionale di un CMS multicanale per macchine utensili. Da un lato, potranno essere collegati al CMS sistemi e sensori in-house come i sensori di vibrazione piezoelettrici, dall'altro, sarà anche possibile integrare nel CMS sensori piezoelettrici di vibrazione, forza e pressione di altri produttori tramite un'interfaccia IEPE. Questo offre agli operatori il grande vantaggio di potere utilizzare i sensori disponibili e adatti per il singolo punto di misura e l'attività di misurazione specifica. Il prototipo attuale dispone di sei canali. Il sistema è progettato in modo che, ad esempio, il monitoraggio elettronico delle condizioni di lubrificazione nelle guide lineari a rulli possa essere integrato anche in un secondo momento.

Intelligenza software e connessione al cloud provenienti da altri sviluppi
Il software del prototipo presentato è molto sofisticato, giacché, nella maggior parte dei casi, le funzioni, gli algoritmi e la connessione opzionale al cloud di Schaeffler di altri progetti possono essere importati con una spesa minima. Grazie alla connessione al cloud di Schaeffler, tutti i servizi digitali offerti da Schaeffler per il monitoraggio e il rilevamento dei danni sui cuscinetti volventi sono già disponibili nella fase prototipale del CMS. Come soluzione locale, il CMS multicanale facilita il monitoraggio dei cuscinetti volventi FAG in base al catalogo cuscinetti integrato, nonché dei cuscinetti di altri produttori dopo l'inserimento dei dati specifici dei cuscinetti.

Uno sviluppo completamente nuovo è la possibilità di interpretare i segnali di vibrazione degli azionamenti con vite a sfere. La versione beta del modulo software, attualmente in fase di test, sarà disponibile per i clienti dopo la EMO 2017.

Semplicità di configurazione e di utilizzo mediante browser web
Gli utenti possono accedere al CMS e configurare il sistema utilizzando un browser web convenzionale. L'aspetto del sistema e del suo funzionamento sono basati sul testato CMS monocanale del FAG SmartCheck.

Il prototipo per le macchine utensili è destinato principalmente a fornire ai clienti pilota le funzioni del CMS in una fase di sviluppo vicina allo stato di produzione industriale. Il design dell'hardware è quindi d'importanza secondaria. Il prototipo è attualmente in fase di prova in progetti pilota iniziali con vari tipi di macchine utensili nella produzione interna e presso alcuni partner selezionati. Allo stesso tempo, il sistema viene anche implementato nella "Machine Tool 4.0" presso lo stabilimento Schaeffler a Höchstadt. Questo centro di lavoro a macchina funge da piattaforma tecnologica e progetto di sviluppo per i prodotti digitalizzati nel settore delle macchine utensili. La Machine Tool 4.0 è utilizzata per sviluppare gradualmente e testare in condizioni reali gli algoritmi del CMS multi-canale per il monitoraggio e la diagnosi delle condizioni dei componenti e dei cuscinetti volventi nelle macchine utensili.

Schaeffler utilizza i cookie per garantirvi una navigazione ottimale. Continuando a navigare su questo sito Web accettate automaticamente l’utilizzo dei cookie. Ulteriori informazioni

Accettare