Termine di ricerca

Bilancio dopo un anno di collaborazione Space Drive sulla buona strada per la produzione in serie

Pressrelease Stage Image
L’unico al mondo del suo genere: insieme al processore ADAS che elabora i dati provenienti da GPS, telecamere, radar e altri sensori, Space Drive fornisce già oggi la base per i livelli di guida autonoma 4 e 5, completamente autonoma e senza conducente.

31/10/2019 | Momo

  • Un anno ricco di successo per Schaeffler e la sua joint venture Schaeffler Paravan Technologie GmbH & Co. KG
  • Matthias Zink: “Schaeffler sta diventando un integratore di sistemi per chassis”
  • Sviluppo di un ecosistema di mobilità per veicoli intelligenti nella città di Changsha, provincia dello Hunan, in Cina
  • L’Audi R8 LMS GT3 dotata di Space Drive riceve l’approvazione per gareggiare nel programma di contorno del DTM

L’industria automotive è alle soglie di un cambiamento radicale. Le nuove tecnologie come il sistema drive-by-wire Space Drive e i nuovi concept vehicle come lo Schaeffler Mover stanno avendo un ruolo sempre più importante. I partner della joint venture possono ora tracciare il bilancio del primo anno della loro collaborazione. Gli odierni trend della mobilità sono chiaramente orientati verso digitalizzazione, veicoli senza colonna sterzante e concept di trasporto completamente nuovi per le aree urbane. “Con la creazione di Schaeffler Paravan Technologie, Schaeffler si è posizionata in modo ottimale per il futuro”, spiega Matthias Zink, CEO Automotive OEM in Schaeffler. “Vogliamo avere un ruolo decisivo nel plasmare la mobilità del futuro con la tecnologia chiave Space Drive e l’innovativo concept vehicle Schaeffler Mover. Schaeffler è sulla strada giusta per diventare uno dei leader degli integratori di sistemi per chassis”.

Insieme verso la produzione in serie

“Abbiamo stabilito una partnership che comporta benefici per entrambe le parti”, spiega Roland Arnold, CEO di Schaeffler Paravan Technologie GmbH & Co. KG e fondatore di PARAVAN GmbH. “Abbiamo raggiunto la prima pietra miliare e stabilito le basi per l’implementazione della tecnologia Space Drive in vista della produzione in serie. Lo Schaeffler Mover è stato presentato con successo all’IAA di Francoforte come rivoluzionaria piattaforma tecnologica a guida autonoma”. L’interesse verso la guida digitale, i sistemi sterzanti e le relative discussioni hanno acquisito una forte importanza unitamente allo sviluppo dei veicoli a guida autonoma. I progettisti si stanno focalizzando sempre maggiormente su tecnologie come Space Drive che sono omologate per l’uso su strada e sono conformi alle severe regolamentazioni sulla sicurezza funzionale. “L’avvio della produzione in serie di questo sistema è pianificato per il 2021”, aggiunge Matthias Zink. “Abbiamo già avviato progetti specifici con numerosi clienti che implementeranno i componenti utilizzati nello Schaeffler Mover, come lo Schaeffler Intelligent Corner Module e lo Space Drive. Ci vediamo come integratori per chassis, che forniscono trasmissioni e sistemi di guida a integratori di veicoli del più alto livello”.

Space Drive nel mercato in crescita della Cina

All’inizio di settembre Schaeffler ha firmato un accordo per promuovere la guida autonoma in Cina per mezzo delle tecnologie Schaeffler. L’accordo di investimento con la provincia dello Hunan prevede che entrambe le parti svilupperanno congiuntamente un ecosistema di mobilità per veicoli intelligenti nella città di Changsha. Il ruolo di Schaeffler nella joint venture ruoterà principalmente intorno all’implementazione della sua tecnologia Space Drive, un facilitatore chiave per la guida autonoma, e allo Schaeffler Mover, un concept di mobilità dotato della tecnologia dello Schaeffler Intelligent Corner Module. Oltre a ciò, Schaeffler sta pianificando di creare un nuovo centro R&D nella provincia di Hunan. Il focus di questo secondo centro R&D di Schaeffler nella Greater China sarà lo sviluppo di tecnologie per i veicoli intelligenti.

L’Audi R8 LMS GT3 dotata di Space Drive ha ottenuto l’approvazione per gareggiare

Che questo sia tecnicamente possibile persino in condizioni estreme è dimostrato dall’Audi R8 LMS GT3 che compete attivamente nel DMV Gran Turismo e nella Touring Car Cup (DMV GTC). L’Audi R8 LMS GT3 dotata del sistema steer-by-wire Space Drive ha fatto il suo debutto in gara nel finale di stagione del DMV GTC all’Hockenheimring alla fine di ottobre, ed è stata tra i primi in gara nelle due corse del DMV GTC. Il concept vehicle, che è privo di connessione meccanica tra l’unità sterzante e la scatola dello sterzo, è stato il primo del suo tipo nella storia del motorsport ad ottenere l’approvazione da parte della German Motor Sport Federation lo scorso giugno. L’auto da corsa del Phoenix Racing Team è guidata dall’ex pilota di Formula 1 Markus Winkelhock. “La nostra partecipazione nelle gare segna un’altra importante pietra miliare nel progetto. Negli scorsi weekend di gare abbiamo acquisito importanti informazioni che possono essere inserite direttamente nell’implementazione del sistema”, spiega Roland Arnold. Il DMV GTC sarà parte del programma di contorno del DTM il prossimo anno.

Editore: Schaeffler Italia S.r.l.
Paese di emissione: Italia

Media correlati
Download

Comunicati stampa

Pacchetto (comunicato stampa + media)

Condividi sito

Schaeffler utilizza i cookie per garantirvi una navigazione ottimale. Continuando a navigare su questo sito Web accettate automaticamente l’utilizzo dei cookie. Ulteriori Informazioni

Accetta