Termine di ricerca

Premiere mondiale per l’auto da corsa con tecnologia steer-by-wire

Pressrelease Stage Image
Da sinistra: Prof. Dr.-Ing. Peter Gutzmer, Chief Technology Officer Schaeffler AG, Ernst Moser, Responsabile del Team Phoenix Racing e Roland Arnold, CEO di Schaeffler Paravan Technologie GmbH & Co. KG, scoprono l’Audi R8 LMS GT3 dotata di Space Drive. (Foto: Schaeffler Paravan)

26/06/2019 | Momo

  • Lo Space Drive consente la guida dell’auto da corsa Audi R8 LMS GT3 senza il piantone dello sterzo
  • Il Prof. Dr.-Ing. Peter Gutzmer: “Il Motor Sport è un campo di prova ideale per questa tecnologia chiave per la guida autonoma”
  • Roland Arnold: “Uso del sistema in condizioni estreme”

240 chilometri orari dall’inizio alla fine del Nürburgring senza piantone dello sterzo? Con l’Audi R8 LMS GT3 con sistema steer-by-wire Space Drive di Schaeffler Paravan è possibile. Alla 24 Ore del Nürburgring, Schaeffler Paravan Technologie GmbH & Co. KG ha lanciato la prima auto da corsa di questo tipo per l’approvazione del DMSB (Federazione Tedesca Motor Sport). L’Audi R8 LMS GT3 con Space Drive e force-feedback steering non ha alcun collegamento meccanico tra piantone dello sterzo e scatola sterzo e in futuro parteciperà al DTM GTC (Gran Turismo Touring Car Cup).

“Il Motor Sport è fatto di estremi, pertanto mettere in gioco tecnologie in quest’area è una pratica comune. Questo richiede resistenza e ci consente di verificare i requisiti e le funzionalità del sistema,” ha dichiarato il Prof. Dr.-Ing. Peter Gutzmer, Vice CEO e CTO di Schaeffler AG. “Le gare automobilistiche sono l’ambiente di prova ideale per lo sviluppo in corso d’opera dell’intero sistema drive-by/steer-by-wire basato sullo Space Drive. Guardando al futuro della guida autonoma, queste tipologie di tecnologie diventeranno indispensabili. Il test nelle condizioni delle gare automobilistiche è un prerequisito assolutamente cruciale per approntare queste soluzioni per la produzione in serie.”

Requisiti stringenti sulla velocità

“Nelle gare automobilistiche, la tecnologia viene testata in condizioni estreme e impone inoltre requisiti stringenti sulla velocità e la reattività del sistema. Tutto ciò fornisce le condizioni ideali per rifinire e ottimizzare il sistema,” ha dichiarato Roland Arnold, CEO di Schaeffler Paravan Technologie GmbH & Co. KG nonchè fondatore e amministratore delegato di Paravan GmbH. “Se si è in grado di mantenere la linea di guida ideale e decelerare a 250 km/h in centesimi di secondo, questo dimostra che il sistema è affidabile”.

Per ulteriori sviluppi, l’azienda ha in programma di partecipare al DMV GTC. “Lo Space Drive non è mai stato utilizzato nelle corse automobilistiche, pertanto c’erano molte questioni aperte relativamente a tecnologia e sicurezza,” ha affermato Ralph Monschauer, organizzatore del DMV GTC, che ha fatto la richiesta per l’approvazione per la gara dell’auto. “ L'auto da corsa convertita è stata ispezionata da un esperto nominato ufficialmente. Abbiamo quindi ottenuto l'approvazione per i test drive senza tempi allo Schaeffler Paravan Race Weekend.” Nella sua primissima apparizione nella serie, l’Audi R8 LMS GT3 convertita ha offerto prestazioni impressionanti. Fuori dalle qualifiche ufficiali, Markus Winkelhock è stato in grado di arrivare fino al quinto posto nelle due manche di qualifica del DMV GTC allo Schaeffler Paravan Race Weekend.

“In un’auto da corsa bisogna reagire più velocemente rispetto a un veicolo da strada,” ha dichiarato il pilota di auto da corsa Markus Winkelhock. “Se la macchina sterza devi essere in grado di fare movimenti di sterzata molto veloci a sinistra e a destra. All'inizio dubitavo che i motori potessero far fronte a questi requisiti. Ma non è stato un problema: lo sterzo è incredibilmente veloce e incredibilmente preciso.”

“Roland Arnold e il suo team cercano sempre di accrescere la loro esperienza e testare la tecnologia ai suoi limiti", afferma il Responsabile del Team Phoenix, Ernst Moser. "Con la nostra esperienza in campo di Motor Sport possiamo dare un contributo importante a questo."

Space Drive come base per I livelli 4 e 5 della guida autonoma

La R8 LMS GT3 è dotata di una speciale volante force-feedback. I comandi di sterzo non sono più trasmessi meccanicamente ma via cavo in nano secondi – cioè steer-by-wire – per mezzo di impulsi elettrici. Negli ultimi 17 anni, la tecnologia Space Drive ha dato prova della sua efficacia per più di un miliardo di chilometri senza incidenti. È prodotta secondo i più severi standard di qualità e sicurezza ed approvata per l’uso su strada. La tecnologia è progettata con tripla ridondanza: se un componente dello sterzo non funziona, ci sono due back-up che assicurano che il sistema sia a prova di guasto. Ciò rende Space Drive una tecnologia chiave importante per i livelli 4 e 5 di guida autonoma e un prerequisito base per creare nuovi concept interni di auto. Schaeffler Paravan Technologie GmbH & Co. KG mira ad avere il sistema pronto per la produzione in serie entro il 2021.

Lo scorso weekend, il prototipo di Schaeffler Paravan ha scritto la storia del “North Loop” alla 24 Ore del Nürburgring. Per la prima volta nella storia di questo rinomato circuito, la R8 LMS GT3 ha completato il North Loop con il pilota di auto da corsa Rahel Frey al volante di una macchina senza piantone dello sterzo. La R8 LMS GT3 steer-by-wire si esibirà ancora alla prossima gara DMV GTC all’Hockenheimring il 5 e 6 luglio.

Editore: Schaeffler Italia S.r.l.
Paese di emissione: Italia

Media correlati
Download

Comunicati stampa

Pacchetto (comunicato stampa + media)

Condividi sito

Schaeffler utilizza i cookie per garantirvi una navigazione ottimale. Continuando a navigare su questo sito Web accettate automaticamente l’utilizzo dei cookie. Ulteriori Informazioni

Accetta