Sistemi motore

Mobilità automobilisitica del futuro

  Concept Vehicle CO2ncept-10 %
Download
 
 
 
 
Close

Con il veicolo CO2ncept-10 %, basato su una Porsche Cayenne, Schaeffler sta mostrando in maniera notevole il proprio potenziale di miglioramento, che può essere raggiunto con un lavoro molto approfondito sui veicoli con motori a combustione interna. Nel caso del CO2ncept-10% le misure di ottimizzazione, che ad ogni modo non compromettono la configurazione base del veicolo, comprendono dettagliate soluzioni già pronte, o comunque molto prossime alla produzione di serie.

 
 
 

L'ottimizzazione delle trasmissioni classiche prevede anche l'utilizzo di componenti elettrici al posto dei convenzionali componenti azionati idraulicamente. Nel veicolo CO2ncept-10% vengono utilizzati numerosi nuovi componenti ottimizzati e testati della gamma prodotti Schaeffler per trasmissioni e chassis, riducendo quindi in maniera significativa i consumi di carburante rispetto ad un veicolo prodotto in serie.

Il motore è, per il 5,8%, responsabile della riduzione dei consumi di carburante e quindi delle relative emissioni di CO2. La percentuale maggiore - 4,1% - si ottiene modificando il sistema controllo valvole VarioCam Plus, ovvero sostituendo il variatore di fase idraulico con un sistema elettromeccanico e con punteria a doppia alzata sull'aspirazione. Solo l'1,7% è il risultato della riduzione della forza di attrito, grazie all'ottimizzazione dei componenti presenti nei sistemi di comando valvole, cinghia e catena.

Un'ulteriore riduzione dell'1,1% nei consumi di carburante viene ottenuta utilizzando cuscinetti a contatto obliquo a doppia corona di sfere. Questi cuscinetti, detti TwinTandem, sostituiscono i cuscinetti a rulli conici utilizzati prima e, in confronto alle tradizionali trasmissioni prodotte in serie, riducono in maniera significativa la resistenza da attrito del 35% sull'assale anteriore e del 42% sull'assale posteriore.

 
  Sistemi Start–Stop

Schaeffler si considera, con il suo ampio portfolio tecnologico, un partner di sviluppo di diversi concetti Start-Stop. Uno tra gli obiettivi degli ingegneri in termini di sviluppo è di utilizzare, nella maniera più efficiente possibile, l'energia elettrica nei sistemi start-stop installati sui veicoli. Quindi, quando si tratta di soddisfare le future normative sulle emissioni, risultano indispensabili: il punto di carico ottimale nei motori a combustione interna per il funzionamento in un regime ideale, organi ausiliari intelligenti, frenata rigenerativa, boosting e sailing.

  Downsizing

Ridurre la cilindrata del motore ed il numero dei cilindri è un modo per soddisfare i valori limite, sempre più rigorosi, riguardo le emissioni di CO2. Tuttavia, questo non significa che i conducenti di oggi e di domani debbano accontentarsi. Al contrario, i motori del futuro sono ad elevate prestazioni, turbocompressi e assettati per ottenere la massima efficienza. Tecnologie sofisticate compensano inoltre le vibrazioni di torsione che si verificano nella trasmissione.